Le Piante officinali siciliane

Guida al loro riconoscimento ed impiego

 

ASSENZIO

Artemisia arborescens
Fam. Compositae
Nome dialettale: erba ianca
Erva janca, Erva vranca

Proprietà

Digestive, Aromatizzanti, Vermifughe, Stimolanti.

Altri usi

L'assenzio è pianta molto impiegata come erba aromatica sia nelle industrie delle bevande che in farmacia. Un impiego importante è per la produzione del vermouth, mentre in farmacia serve per correggere i sapori. Il sapore ed il profumo dell'assenzio promuove l'appetito e favorisce la digestione.

Descrizione Botanica Ecologia

Pianta arbustiva con fusti e radici legnose e dal portamento semicircolare. Le foglie sono verde chiaro, tomentose e molto frastagliate.
L'infiorescenza è una spiga eretta sommitale composta da tanti fiori piccoli di colore giallo chiaro. I frutti sono acheni.

È pianta tipica delle scarpate stradali, delle terre incolte e delle aree marginali, dal livello del mare ad oltre 1000 metri di quota, con predilezione per le stazioni calcaree. I principi attivi si trovano nelle foglie e nelle sommità fiorite. La pianta va raccolta durante la fioritura.

Ricette ed utilizzazioni

Vermifugo: far bollire 20 gr. di foglie in 100 ml. di acqua e a bollitura ultimata aggiungere miele. Consumare a cucchiai più volte al giorno.
Digestivo-stimolante: far macerare 200 gr. di foglie e fiori in 1 litro d'acqua per 4 giorni, filtrare, correggere il sapore e consumare più volte al giorno. Al posto dell'acqua può essere utilizzato il vino; ottenendo così un vino aromatico.
Mestrui difficili:
far bollire 30 gr. di assenzio in 1 litro d'acqua, filtrare e consumare 3-5 bicchieri al giorno.
 

redazione

 

curarsi con le erbe

 
 
 
 
 
 
   

Copyright © www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
Per gentile concessione Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione anche parziale senza specifica autorizzazione
 

                   

  ©  2002/2010 I Sapori di Sicilia