Le Piante officinali siciliane

Guida al loro riconoscimento ed impiego

 

EDERA

Hedera helix
Fam. Araliaceae
Nome dialettale: Eddira, Idira, Irira

Proprietà

Sedativo della tosse, Analgesico, Antinevralgico.

Altri usi

L'edera è pianta nota anche per le proprietà astringenti e vasocostrittrici, nonché per le proprietà anticellulitiche e antireumatiche. Inoltre l'infuso preparato con 300 gr. di foglie in 2 litri di acqua può essere usato per il risciacquo dei capelli dopo lo shampoo, per renderli più lucidi e più scuri.

Descrizione Botanica Ecologia

Pianta rampicante sempreverde con fusti saldamente aderenti a supporti vari, sia vivi che morti, a mezzo di radici avventizie con funzioni anche di assorbimento. Le foglie possono essere o lobate o triangolari o palmato-lobate, mentre quelle dei rami fiorali sono ovali intere o subromboidali. Tutte le foglie presentano apice acuto. I fiori sono disposti in ombrelle apicali ed i petali sono di colore verde-giallastro. I frutti sono drupe carnose di colore nero a maturità.

L'edera cresce dal livello del mare alle zone montane, in ambienti freschi, avviluppandosi sia a tronchi d'albero che nelle rocce. La pianta si raccoglie durante tutto l'anno. I principi attivi si trovano nelle foglie e nei semi.
 

Ricette ed utilizzazioni

Catarro e tosse: infondere in 500 ml. di acqua 33 gr. di timo e 80 gr. di foglie di edera per due ore e consumare una tazzina tre volte al giorno.
Calcolosi biliare: far bollire 50 gr. di foglie di edera in 1 litro di latte, filtrare e consumare 2-3 tazze al giorno senza correttivi (dolcificanti aggiunti).
Palpitazione nervosa del cuore: far macerare in 1 litro di vino bianco per 48 ore 100 gr. di frutti di edera precedentemente tritati o frantumati. Filtrare il prodotto ottenuto e consumare tre bicchieri al giorno.

redazione

 

curarsi con le erbe

 
 
 
 
 
 
   

Copyright © www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
Per gentile concessione Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione anche parziale senza specifica autorizzazione
 

                   

  ©  2002/2010 I Sapori di Sicilia