Le Piante officinali siciliane

Guida al loro riconoscimento ed impiego

 

PARIETARIA

Parietaria officinalis
Fam. Orticaceae
Nome dialettale: Erva ri ventu, Vitriola, Erva ri maronna

Proprietà

Diuretiche, antinfiammatorie, espettoranti.

Altri usi

Pianta molto nota per le proprietà diuretiche e per il contenuto di sali di potassio, il consumo delle minestre di parietaria è particolarmente indicato per la purificazione dell'apparato renale e per l'eliminazione dell'acqua corporea in eccesso, poiché favorisce la diuresi.

Descrizione Botanica Ecologia

Pianta erbacea con rizomi perennanti presenta fusti eretti lignificati alla base, pelosi e di colore rossastro. Le foglie sono ovali-ellittiche acuminate, con margine intero ondulato e pubescenti. I fiori sono riuniti in glomeruli bianco-verdastri ascellari. I frutti sono acheni piccoli di colore nero.

Cresce quasi ovunque, dal livello del mare alle zone montane in ambienti per lo più rocciosi o a matrice rocciosa. È pianta considerata "ruderale" abbastanza diffusa nei muri delle case e nei muri in genere. La pianta si raccoglie durante l'estate. I principi attivi si trovano nelle parti verdi (foglie e cime tenere).

Ricette ed utilizzazioni

Calcolosi renali e vescicali: preparare il decotto con 250 gr. di parietaria in 1 litro d'acqua, filtrare il prodotto ottenuto dopo prolungata ebollizione, correggere il sapore con miele e zucchero e consumare 4 tazze al giorno.
Infiammazioni sistemiche interne: preparare il decotto con 400 gr. di prodotto fresco di parietaria in 1 litro d'acqua e senza correttivi di sapore consumare 3 tazze al giorno lontano dai pasti.
Tosse secca: preparare pozione con 150 gr. di prodotto fresco di parietaria in 500 ml. di vino bianco. Far bollire il tutto per circa 15 minuti e consumare alla bisogna.
Fuoco di San'Antonio: raccogliere circa 3 chilogrammi di prodotto fresco,  di parietaria tritare il tutto (foglie e cime giovani) sino a ridurlo in poltiglia (si può usare anche il frullatore con aggiunta di qualche cucchiaio di acqua) e praticare impiastri nelle parti interessate.
 

redazione

 

curarsi con le erbe

 
 
 
 
 
 
   

Copyright © www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
Per gentile concessione Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione anche parziale senza specifica autorizzazione
 

                   

  ©  2002/2010 I Sapori di Sicilia