I GRANDI ALBERI DI SICILIA

INDICE

<PAGINA PRECEDENTE

PAGINA SUCCESSIVA>


GLI ALBERI MONUMENTALI NEL CONTESTO DEL PAESAGGIO VEGETALE SICILIANO
 

IL PAESAGGIO DELLE COLTURE ARBOREE TRADIZIONALI


Il paesaggio dell'agrifoglio

Vistosa fruttificazione dell'agrifoglioLagrifoglio (Ilex aquifolium) è una specie longeva, a crescita molto lenta, diffusa in tutta l'Europa centrale ed occidentale e nelle regioni litoranee dell'Asia Minore e del Nord Africa. In Italia è frequente ma sporadico, in tutta la penisola e nelle isole, come elemento del sottobosco soprattutto dei faggeti e dei querceti montani. Pianta sempreverde, di grande effetto decorativo, raggiunge il suo massimo splendore nel tardo autunno, quando i piccoli frutti (drupe) maturando si colorano di un rosso corallo che contrasta con le scure e lucide foglie delle chiome (Ph 20).
In Sicilia l'agrifoglio, pur partecipando alla costituzione di diversi boschi montani, non costituisce quasi mai l'elemento principale del paesaggio. Piccoli nuclei con individui di dimensioni arboree si riscontrano soprattutto nei territori dei Nebrodi e delle Madonie. In particolare, nella contrada Piano Pomo di quest'ultimo territorio, a monte del Bosco comunale di Castelbuono, vive il popolamento di agrifoglio più rappresentativo non solo del bacino del Mediterraneo ma dell'intero areale della specie: qui, infatti l'agrifoglio è presente con individui monumentali che trovano qualche riscontro soltanto in rare stazioni dell'Inghilterra, della Germania e della Norvegia. Questo popolamento, che rappresenta uno dei più significativi resti dell'antica foresta terziaria, è sopravvissuto per le favorevoli condizioni edafoclimatiche e per il "religioso rispetto" avuto da parte dei pastori che erano soliti far riparare gli animali al suo interno sia nelle ore più calde della lunga estate sia nelle fredde giornate invernali.
Piano Pomo possiede al suo interno un microclima ben diverso da quello circostante, anche per l'accentuata umidità e la luce attenuata, nel quale gli agrifogli crescono vigorosi da oltre 300 anni. Si tratta complessivamente di 317 piante, suddivise in cinque superbi nuclei, distribuite su circa un ettaro di superficie. Come riporta Di Martino (1971; 1992), il primo nucleo comprende 225 piante, alte da 10 a 16 metri e con circonferenza a petto d'uomo compresa tra 1 e 3 metri. Nell'ambito di questo nucleo, degna di nota è una vetusta ceppaia sormontata da dieci polloni, saldati tra loro in più punti, avente un perimetro basale di circa 8,50 m (Schicchi & Raimondo, 1999). Il secondo nucleo comprende 76 piante, all'interno del quale si rinviene l'esemplare più appariscente, alto circa 18 m e con circonferenza di oltre 4 metri. Gli altri tre nuclei sono costituiti da un numero inferiore di piante.
Il boschetto di agrifogli è un "piccolo mondo" differente dai boschi circostanti. Esso è costituito non da arbusti ma da alberi che congiungono in alto le loro chiome formando una cupola verde
pressoché continua, che occulta la straordinaria bellezza e solennità dell'interno. Qui scompare, infatti, ogni mescolanza con altre piante e nessun'altra specie turba l'uniformità dei colori, accompagnata solo da una grande diversità di linee e di forme dei vetusti tronchi e del groviglio dei rami, che costituiscono una sorta di colonnato di quello che può essere considerato, a ragion veduta,
un "Santuario della Natura". Molto spettacolari sono le forme e le dimensioni inusuali che vengono ad assumere i fusti vicini saldatisi grazie ad un particolare tipo di innesto naturale noto come "innesto per approssimazione". Tale innesto spesso interessa anche i rami per cui le singole piante perdono l'individualità dando luogo ad una sorta di "cooperativa vegetale".
In questo piccolo mondo silenzioso, proprio di altre ere, filtra dall'alto pochissima luce che fa da cornice alle mille ombre e sfuma gradatamente i colori, conferendo a tale peculiare lembo di natura vivente un'atmosfera magica, unica e suggestiva.

 

DIPARTIMENTO
AZIENDA REGIONALE FORESTE DEMANIALI

Palermo - Via Libertà, 97 tel. 091 7906811
UFFICI PROVINCIALI AZIENDA
Agrigento
tel. 0922 595911
Palermo
tel. 091 7041711
Caltanissetta
tel. 0934 532911
Ragusa
tel. 0932 257865
Catania
tel. 095 72822111
Siracusa
tel. 0931 67450
Enna
tel. 0935 565401
Trapani
tel. 0923 27474
Messina
tel. 090 2985011
Direz. Riserva Zingaro
tel. 0924 35108

le Aree Attrezzate

Le piante forestali di Sicilia

Oasi e aree protette

Curarsi con le erbe

Copyright © www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
Per gentile concessione Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione anche parziale, con qualsiasi mezzo di acquisizione dei dati anche ad uso personale e didattico

HOMEPAGE



© 2002/2013 I Sapori di Sicilia