I GRANDI ALBERI DI SICILIA

INDICE

<PAGINA PRECEDENTE

PAGINA SUCCESSIVA>


GLI ALBERI MONUMENTALI DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO
 

OLIVO DEL TEMPIO DI GIUNONE

IDENTIFICAZIONE
Nome scientifico: Olea europaea L. var. europaea
Famiglia: Oleaceae
Nome volgare: Olivo
Nome locale: Aulivi

LOCALIZZAZIONE

Comune: Agrigento (AG)
Localitą: Tempio di Giunone
Cartografia: Foglio I.G.M. N. 636-Agrigento. C.T.R. Sezione N. 636120-Valle dei Templi
Coordinate: 37°17'21,05" N -13°35'58,45" E (4127868 N - 2395864 E)
Proprietą: Azienda Regionale Foreste Demaniali
Accesso: dalla strada che porta al Tempio di Giunone

PARAMETRI STAZIONALI
Altitudine (m s.l.m.): 88
Esposizione: nord
Giacitura: mediamente ripida
Substrato: calcarenitico
Contesto vegetazionale: oliveto-vegetazione di arredo
Protezione: l'esemplare ricade all'interno del Parco archeologico e paesaggistico "Valle dei Templi"


PRINCIPALI CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
Struttura e portamento: l'olivo evidenzia una grande ceppaia con radici che, pur scalzate dall'erosione, ancorano saldamente la pianta al suolo. Il fusto č tendenzialmente spiralato in senso orario e manifesta diverse aree disseccate soprattutto in corrispondenza del punto di inserzione delle tre branche di limitate dimensioni. La chioma č alterata nella struttura dalle potature di ringiovanimento cui la pianta č stata sottoposta nel tempo
Altezza (m): 5
Circonferenza massima del tronco (m): 12 (a livello della ceppaia)
Circonferenza del tronco a 1,30 m dal suolo (m): 4,20
Ampiezza della chioma (m): 6,5 (E-O) x 8 (N-S)
Etą stimata (anni): circa 500

CONDIZIONI DELL'ESEMPLARE

Stato vegetativo e sanitario: complessivamente discreto. Non si notano attacchi parassitari e le carie sono poco estese.
Minacce: l'area adiacente alla pianta č compattata dal calpestio dei visitatori, per cui le radici sono in parte scalzate e sopra il piano di campagna
Interventi proposti: bisognerebbe alzare di circa 30 cm l'esistente muretto in pietra tufacea e apportare della terra per reintegrare quella mancante. Sarebbe utile, inoltre, realizzare una staccionata in legno per ridurre l'azione di calpestio del suolo

Note e curiositą: Nella parte a monte dell'esemplare si sviluppano alcune radici che serpeggiando, in parte interrate ed in parte emerse, si dirigono verso il Tempio di Giunone. A valle un'altra lunga radice ad andamento plagiotropo, contorcendosi a livello del suolo, vira verso il Tempio della Concordia quasi a volere idealmente collegare i due templi

Copyright © www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
Per gentile concessione Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione anche parziale, con qualsiasi mezzo di acquisizione dei dati anche ad uso personale e didattico

HOMEPAGE



© 2002/2013 I Sapori di Sicilia