I GRANDI ALBERI DI SICILIA

INDICE

<PAGINA PRECEDENTE

PAGINA SUCCESSIVA>


GLI ALBERI MONUMENTALI DELLA PROVINCIA DI CATANIA
 

'A TROFA DU CAMPERI

IDENTIFICAZIONE
Nome scientifico: Fagus sylvatica L.
Famiglia: Fagaceae
Nome volgare: Faggio
Nome locale: Fau, Fagu

LOCALIZZAZIONE

Comune: Milo
Località: Cerrita-Cubania
Cartografia: I.G.M. Foglio N. 625-Acireale. C.T.R. Sezione N. 625010- Pizzo Deneri
Coordinate: 37°45'39,4" N -15°04'09,2" E (4179292 N - 2526097 E)
Proprietà: privata
Accesso: dalla strada Fornazzo-Rifugio Vitelli

PARAMETRI STAZIONALI
Altitudine (m s.l.m.): 1.518
Esposizione: sud
Giacitura: poco inclinata
Substrato: suolo vulcanico
Contesto vegetazionale: formazione mista di faggio e querce caducifoglie mesofile
Protezione: zona B del Parco dell'Etna


PRINCIPALI CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
Struttura e portamento: l'individuo è costituito da una grande ceppaia, dalla caratteristica forma a semiluna, sormontata da dieci polloni di diversa circonferenza, i più grandi dei quali si trovano alle estremità. Robuste radici superficiali, ancorano saldamente i polloni che risultano parzialmente affrancati. La chioma è, nel complesso, tendenzialmente conica
Altezza (m): 21
Circonferenza massima del tronco (m): 15,20 a livello della ceppaia
Circonferenza dei tronchi a 1,30 m dal suolo (m): procedendo da est, in senso orario (2,1- 2,3 -1,6 -1,45 -1,0 - 0,80 - 0,95 - 2,0 -1,20 -1,50)
Ampiezza della chioma (m): 21,10 (N-S) X18,50 (E-O)
Età stimata (anni): i polloni più grandi circa 100, la ceppaia circa 400

CONDIZIONI DELL'ESEMPLARE
CONDIZIONI DELL'ESEMPLARE
Stato vegetativo e sanitario: buono lo stato vegetativo, discreto quello fitosanitario. Si rilevano carie su alcuni fusti
Minacce: incisioni sulla corteccia
Interventi proposti: realizzazione di un piccolo steccato in legno per evitare l'eccessivo calpestio attorno alla ceppaia

Note e curiosità: il nome di questo curioso esemplare monumentale sembra derivare dal ritrovamento, accanto alla ceppaia, del corpo del campiere del fondo cui la pianta apparteneva alla fine dell'800 (Cirino, 1998). Su di essa si notano i tagli di asportazione di due polloni. La corteccia dei fusti riporta numerose incisioni a partire dalla base e fino a 5 m di altezza
 

Copyright © www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
Per gentile concessione Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione anche parziale, con qualsiasi mezzo di acquisizione dei dati anche ad uso personale e didattico

HOMEPAGE



© 2002/2013 I Sapori di Sicilia