Galati Mamertino

 

 

                                          

                                           

 

  inviateci una immagine del vostro comune: sarÓ pubblicata con il vostro nome

Profilo del Comune

CAP

98070

Territorio (ha)

3906

Abitanti 

3127

Altitudine (mt)

800

Previsioni

Meteo

 

Sito ufficiale del Comune 

E-mail

TELEFONO

tel. 0941 434 926

 fax. 0941 434 677

LINK UTILI

 

Centro agricolo dei Nebrodi settentrionali situato a circa 800 m.s.m. Galati domina verso nord l'ampia vallata del fiume Fitalia sino al mar Tirreno ed Ŕ racchiuso all'orizzonte dai monti di Longi e dal pizzo Muely ed ha come sfondo la vetta del Monte Soro. Incerte sono le origini di Galati identificata da alcuni nella greco-sicula "Calacte" (fondata da Ducezio intorno al 447 a.C.) e ritenuta da altri di derivazione araba da "Kalat" che significa castello. L'appellativo Mamertino venne aggiunto nel 1912 per ricordare che un tempo questo territorio venne dominato dai Mamertini. Dopo la conquista normanna il feudo di Galati pass˛ alla dinastia dei Lanza che lo ebbero in loro possesso dalla fine del XIII secolo al principio del XVII quando con investitura di Filippo IV pass˛ alla famiglia De Spuches di cui il pi¨ illustre rappresentante fu Don Giuseppe De Spuches, letterato ed amministratore della deputazione della Regia UniversitÓ degli Studi di Palermo. Ricchissimo il patrimonio artistico che vanta Galati: il palazzo De Spuches con bella loggia e due portali del Montorsoli (oggi adibito a centro museografico polivalente) e le Chiese di S. Maria Assunta (con all'interno una tela del martirio di S. Agata di Pietro Novelli, la splendita statua marmorea della TrinitÓ e una Annunciazione di A. Gagini), la Chiesa della Madonna del Rosario (con la bella statua marmorea della Madonna della Neve di Antonello Gagini e la statua lignea di S. Sebastiano di scuola fiamminga del 1450 circa) e la Chiesa di S.Caterina (con la statua di S. Caterina di A. Gagini e il pregevole crocifisso ligneo di frÓ Umile di Petralia). Esistono ancora i ruderi di un castello di probabile origine saracena. Nel passato numerose erano le attivitÓ artigianali fiorenti a Galati tra cui la produzione e la lavorazione del lino e della seta, la produzione di ferro battuto e oggettistica in rame, la lavorazione di marmi tipici duri tra cui la cosiddetta "pietra scura" e la reailizzazione, infine, di prodotti in pelle e cuoio. Oggi rimangono solo alcuni fabbri ferrai mentre la produzione e la lavorazione del lino e della seta Ŕ stata soppiantata da piccole, ma attive, fabbriche di abbigliamento. Operano poi alcuni laboratori di marmi e un laboratorio dove vengono realizzati arredamenti in bamb¨. L'agricoltura (vigneti, oliveti, noccioleti) rimane, tuttavia, tra le principali fonti di reddito anche se per le particolari condizioni climatiche e le bellezze paesistiche lo sviluppo dell'attivitÓ agrituristica costituirebbe un importante elemento di rilancio economico del paese.

ę Copyright 2002 PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA - Tutti i diritti riservati

 

Distanza dalle cittÓ Capoluoghi (in Km)

Agrigento

232

Enna

145

Ragusa 

218

Caltanissetta

176

Messina

137

Siracusa

172

Catania

114

Palermo

174

Trapani

273

 

Censimento 2001 della popolazione

(Dati Istat)

Kmq. 39,06 
Abitanti 3.127 
Famiglie 1.186 
Immigrati
DensitÓ 80 

 

Siti personali di

interesse collettivo

I siti web personali di interesse collettivo sono inseriti gratuitamente.

L'inserimento del banner Ŕ gratuito ma vincolante all'inserimento del nostro banner in una pagina del  vostro sito 

Clicca per inserimento sito

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 

Sagre

Feste

Eventi

Manifestazioni

Sagra del Pane di casa  

0941 434 926

agosto
   
   
   
   
   
Mercati settimanali
   
   
   
   
Mercatini vari
   
   
   

Siti Aziendali

Per essere inseriti fra i siti aziendali Ŕ necessario essere affiliati alla guida internet I Sapori di Sicilia
Le aziende affiliate alla guida sono inserite gratuitamente nel comune di residenza
Clicca per richiesta
affiliazione

 

 
 
 
 
 
 
 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

MUSEI

   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

indice comuni

  

ę  2002 I Sapori di Sicilia  -  Realizzazione InFormatica  &  Art Advertising