Indice Demani


Prefazione
Generalità
Alla scoperta del Demanio
La flora
Piante ed erbe di uso medicinale e/o tradizionale.
La fauna
- Mammiferi
- Uccelli
- Anfibi e rettili
- Insetti
Considerazioni finali
Ringraziamenti
Note alla consultazione

 
REDAZIONE
 
 

  

PIANTE ED ERBE DI USO MEDICINALE E/O TRADIZIONALE

 

Ritornare alla natura è una circonlocuzione che sentiamo troppo spesso, magari abusandone, ma denota un interesse inconscio per le cose naturali da cui ci siamo allontanati, trascinati dall'onda del progresso, e verso cui vorremmo avvicinarci.
La pianta può essere vista in funzione del suo uso principale, sia culinario che medicinale, ma non possiamo non dimenticare le tante e svariate utilizzazioni che una stessa specie può avere; in questo modo; si tenta di riscoprire usi e tradizioni noti ai nostri antenati ma che noi uomini d'oggi non abbiamo saputo apprezzare e quindi neanche apprendere.
I tanti tentativi di rivalutazione e riconsiderazione delle piante nei diversi usi sono segnali forti per un impiego delle stesse e la diffusione delle scienze erboristiche e direttamente correlata alla diffusione della medicina alternativa. L'uso delle piante sino a non molti anni fa era patrimonio culturale esclusivo e dei pastori e dei contadini e della gente di campagna in genere, i quali si sono rilevati i detentori di una cultura antica che le modernita non ha saputo soppiantare, quindi c'è tutta la voglia di riprenderci le arti, le mode ed i costumi per conoscere le piante ed anche per il loro utilizzo nelle forme giuste, quindi ritornare alla natura rappresenta per molte persone una nuova forma di "modus vivendi".
Le piante di uso medicinale e locale sono tante, ma riferendo il discorso all'area del Monte Cane, oggetto del presente lavoro, si riportano di seguito le principali specie che abbiamo ritrovato in zona e che ci hanno indicato tutti gli operatori del territorio (pastori, contadini, ecc.).
Le schede che seguono sono il compendio di notizie apprese di prima mano nel corso dei diversi sopralluoghi e comprendono piante e di uso medicinale, veterinario e di uso tradizionale locale, retagio di usi e costumi che anche i più vecchi stavano dimenticando ma che a noi in questo semplice volumetto vogliamo come riesumare per rivivere e ricordare ai più qualcosa che deve essere tramandato come patrimonio culturale di una comunità che dal territorio sapeva trarre tutti i benefici possibili.
 

Elenco delle specie descritte

A
Acanto,
Ampelodesma
Artemisia,
Asfodelo
Asparago,
Acetosella

B
Bietola selvatica,
Borraggine

C
Carlina,
Cicoria,
Centaurea
Calendula

E
Eringio,
Euforbia,
Edera

F
Ferula,
Finocchio selvatico

G
Gramigna

I
Iperico,
Inula
Lino selvatico

M
Malva

O
Origano

P
Pungitopo

R
Ruta,
Rosmarino

S
Sommacco

T
Timo

U
Uriginea

v
Verbena,
Vulneraria

Delle piante di cui sopra, rimandando per la descrizione botanica ai testi specialistici, si riferiranno i nomi italiani e dialettali più ricorrenti, nonché l'uso principale da parte di quanti hanno indicato la pianta in argomento.
 

 

 

Copyright © www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
per gentile concessione Tutti i diritti riservati

HOMEPAGE


© 2002/2013 I Sapori di Sicilia

 

le Aree Attrezzate

Gli alberi Monumentali di Sicilia

Le piante forestali di Sicilia

Piccolo vocabolario botanico

Oasi e aree protette Piante Officinali in Sicilia

Curarsi con le erbe