le Aree Attrezzate

Gli alberi Monumentali di Sicilia

Le piante forestali di Sicilia

Piccolo vocabolario botanico

Oasi e aree protette Piante Officinali in Sicilia

Curarsi con le erbe

Indice Demani

Prefazione
Generalità
Il  Demanio
Monte Lauro: storia e mito
Flora e Fauna: generalità
- La Flora
- La Fauna
- 1 I Mammiferi

- 2 Gli Uccelli
- 3 I Rettili
- 4 Anfibi
- 5 Gasteropodi
- 6 Insetti
- 7 Altre Specie
Buccheri e Monte Lauro
-I Boschi
-"I Marcati e la vicenda   
  demaniale

Schede piante
- il Colchico
- Il Centinodia
- Il Favagello
- Il Geranio selvatico
Scheda botanica
- Le zone fitoclimatiche
Schede Fauna
- La Martora
- Il Gatto selvatico
- Il Riccio europeo
- Il Toporagno comune 
- L'Upupa
- Il Torcicollo
- Il Colombaccio
- Il Rigogolo
 
LA REDAZIONE
 

Tratto dal volume
Il Demanio Forestale
Monte Lauro
Azienda Regionale Foreste demaniali

 
 
 

  

SCHEDA PIANTE

CENTINODIA -
Polygonum aviculare L. Fam. - Polygonacene

 

Pianta erbacea annuale. Il fusto
principale è in un primo tempo diritto, parecchie volte ramificato, liscio e fogliato su tutta la sua lunghezza; in seguito diventa nella maggior parte dei casi coricato, insieme ai suoi ramoscelli. Gli steli sono decisamente articolati Le foglie sono alterne, con un breve picciolo, molto ellittiche o lineari. I fiori sono molto piccoli, poco appariscenti, con un corto peduncolo, riuniti in mazzetti di tre-cinque all'ascella delle foglie, su quasi tutta la lunghezza dello stelo principale e dei ramoscelli. I
fiori sono ermafroditi, a simmetria radiale, ciclici, col perianzio monoclamide. Il perigonio è profondamente diviso in cinque pezzi più o meno triangolari disposti a circuito (talvolta si può avere un diverso numero di segmenti!; nella maggior parte dei casi il perigonio c rosa, bordato di bianco e
infundibuliforme sul fondo. Solitamente ci sono otto stami disposti in due cerchi; quelli esterni sono ad antere introverse, quelli interni sono ad an tere estroverse. Il pistillo è trigonale, a tre carpelli e tre stili, l'ovario è supera e monoloculare. Il frutto è un achenio. Fiorisce da giugno a ottobre.

La specie comprende numerose varietà. È abbondante, spesso riunita in grandi colonie: la si trova nei prati, celle cave di sabbia e lungo i sentieri e inoltre tra le pietre delle strade. Si trova dalla pianura alla collina; talvolta anche ai piedi delle montagne. Sopporta molto bene di venir calpestata. Resiste anche al passaggio ed è adatta pertanto ai campi di gioco e ai sentieri.
La centinodia (intesa come comprendente numerose sottospecie) è diffusa nelle zone temperate del Vecchio e del Nuovo Mondo, soprattutto in quelle dell'emisfero boreale. Manca soltanto nella zona artica, in quella antartica e sotto i tropici.
I germogli fogliari sono medicinali. Se ne ricava un preparato che viene impiegato per uso interno, come rimedio astringente (contro le emorragie).
Nella medicina popolare si utilizza contro le affezioni polmonari.

 

 

 

 
 

Copyright © www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
per gentile concessione Tutti i diritti riservati

HOMEPAGE


© 2002/2013 I Sapori di Sicilia