le Aree Attrezzate

Gli alberi Monumentali di Sicilia

Le piante forestali di Sicilia

Piccolo vocabolario botanico

Oasi e aree protette Piante Officinali in Sicilia

Curarsi con le erbe

Indice Demani

Prefazione
Generalitą
Il  Demanio
Monte Lauro: storia e mito
Flora e Fauna: generalitą
- La Flora
- La Fauna
- 1 I Mammiferi

- 2 Gli Uccelli
- 3 I Rettili
- 4 Anfibi
- 5 Gasteropodi
- 6 Insetti
- 7 Altre Specie
Buccheri e Monte Lauro
-I Boschi
-"I Marcati e la vicenda   
  demaniale

Schede piante
- il Colchico
- Il Centinodia
- Il Favagello
- Il Geranio selvatico
Scheda botanica
- Le zone fitoclimatiche
Schede Fauna
- La Martora
- Il Gatto selvatico
- Il Riccio europeo
- Il Toporagno comune 
- L'Upupa
- Il Torcicollo
- Il Colombaccio
- Il Rigogolo
 
LA REDAZIONE
 

Tratto dal volume
Il Demanio Forestale
Monte Lauro
Azienda Regionale Foreste demaniali

 
 

  

SCHEDA PIANTE

GERANIO SELVATICO -
Geranium robertianum Fam. - Geraniaceae

 

Pianta erbacea annuale, invernale o biannuale, venata di rosso, di odore sgradevole. Gli steli sono diritti o coricati, ramificati Le foglie sono opposte, quelle della base seccano molto presto. I fiori sono isolati o a ombrello semplice (una coppia di fiori), bisessuati, a simmetria radiale, ciclici, composti da cinque parti e a petali liberi i pedicelli sono corti e diritti.
I sepali del calice hanno tre nervature sporgenti, hanno dei peli i glandulosi rinchiusi intorno alla / base del fiore in un primo tempo, e del frutto in seguito. La corolla ha i petali ovali, molto allungati, interi, rossi, rosati o bianchi. Ci sono dieci stami monadelfi su due verticilli. Le antere sono bruno-rosse.
Il pistillo ha cinque carpelli saldati, l'ovario č supero a cinque logge. Il frutto ha cinque gusci mono-spermi, sormontati da una appendice lineare allungata che, al momento della maturazione, si distacca dal becco con ela sticitą. I cinque carpelli si dividono allora parzialmente; infatti la parte che contiene il seme si apre con una fenditura, mentre i setti membranosi e igroscopici si raddrizzano verso il cielo come

bracci di un candelabro.  Il seme ha una superficie levigata, col pericarpo leggermente macchiato. Fiorisce da maggio a ottobre.
La specie č molto variabile. Č comune nei luoghi umidi e nei boschi ombrosi, nelle praterie, nelle macchie, sulle frane, sulle rocce, vicino ai muri e alle siepi, tra le macerie. Si trova in pianura e in montagna. Il geranio selvatico (o cimicina) č diffuso nelle regioni a clima temperato oceanico, soprattutto in Eurasia (a est fino in Cina e in Giappone, e a sud-est fino in Malesia), in Africa fino in Uganda, e anche nelle isole Canarie. Č naturalizzato sulla costa atlantica dell'America del Nord; nella zona temperata dell'America del Sud (fino al Cile) e anche nella Nuova Zelanda.

 

 

 

 
 

Copyright © www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
per gentile concessione Tutti i diritti riservati

HOMEPAGE


© 2002/2013 I Sapori di Sicilia