L'INDAGINE FLORISTICA

IL BOSCO A PINI ED EUCALITTI

La presenza di pini ed eucalitti nell'area de Santo Pietro si configura come una espressione degli interventi forestali attuati negli anni `60, quando in Sicilia si faceva forestazione a tutto spiano, con l'intento anche della mira produttiva,
Gli interventi hanno interessato vaste superfici per lo più degradate in stazioni eliofile e solo relativamente termofile, per cui molte delle piantagioni non hanno sortito i risultati che ci si attendeva,
Allo stato si rilevano formazioni
spurie di eucalitti più volte percorse dal fuoco e formazioni meno spurie, ma altrettanto stentate di pini (Pinus
halepensis e Pinus pinea) con presenta interessante sottochioma di lecci, sughere e roverelle che necessitano di maggiori cure culturali. Il pino sembra avere assolto alla prerogativa di specie e lungo termine si potrebbe pensare ad una graduale conversione per favorire le specie quercine che caratterizzano l'ecosistema di Santo Pietro.
Interessante è il corteggio floristico composto da cisti e ginepro, mentre lo strato erbaceo presenta cenosi dominate da graminacee pluriennali o perennanti, frammiste alla palma nana.

 

LA MACCHIA A QUERCE SEMPREVERDI
LA GARIGA
 


Copyright
© www.regione.sicilia.it/agricolturaeforeste/azforeste/
Per gentile concessione Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione anche parziale senza specifica autorizzazione

HOMEPAGE

©  2002-2008  I Sapori di Sicilia