LA FLORA SICILIANA

Glossario

Equisetaceae

INDICE FLORA
PRESENTAZIONE
INDICE GENERALE
INDICE FAMIGLIE
INDICE NOMI COMUNI

INDICE "GIROLAMO GIARDINA"
GLOSSARIO
BIBLIOGRAFIA
REDAZIONE
Forma biologica

Riportiamo le abbreviazioni che si incontrano in tutte le schede della forma e sotto-forma biologica adottata secondo il sistema proposto dal danese C. Raunchiaer

Ch. frut. Camefita fruticosa
Ch. succ. Camefita succulenta
Ch. suffr. Camefita suffruticosa
Ch. rept. Camefita reptante
G. bulb. = Geofita bulbosa
G. rad. = Geofita radicigemmata
G. rhiz.= Geofita. rizomatoza
H. bienn. = Emicriptofita bienne
H. caesp. = Emicriptofita cespitosa
H. rept. = Emicriptofita reptante
H. ros. = Emicriptofita rosulata
H. stand. = Emicriptofita scandente
H. scap. = Emicriptofita scaposa
I. rad. = Idrofita radicante
NP = Nanofanerofita
P. caesp. = Fanerofita cespugliosa
P. lian. = Fanerofita lianosa
P. scap. = Fanerofita arborea
P. succ. = Fanerofita succulenta
T. par. = Terofita parasitica
T. rept. = Terofita reptante
T. ros. = Terofita rosu


Achenio - Frutto secco indeiscente, ad una sola loggia contenente un solo seme

Alofilo - Pianta che cresce spontanea in terreni ricchi di sale sulle rive del mare o in prossimità di saline.

Amplessicaule - Parte basale di una foglia o del picciuolo o questo stesso che abbraccia il fusto.

Anemocora - Si dice della disseminazione naturale per il tramite del vento.

Antela - Infiorescenza formata da fiori i cui peduncoli sono più lunghi dell'asse da cui si partono.

Antera - Porzione terminale rigonfia dello stame contenente i granuli di polline.

Antesi - II momento della fioritura, quando il boccio fioraie si apre.

Antispasmodico - Sostanza impiegata per calmare spasmi e contrazioni involontarie.

Antisettico - Mezzo per impedire o rallentare lo sviluppo di germi internamente o esternamente ad un organismo.

Aperitivo - Che stimola l'appetito, eccitando la secrezione dei succhi gastrici.

Bacca - Frutto carnoso contenente diversi semi.

Bilabiato - Di calice o di corolla i cui elementi sono saldati alla base, mentre all'apice formano due labbri, uno superiore e l'altro inferiore.

Brattea - Foglia modificata più o meno piccolina, alla cui ascella nasce un fiore o un'infiorescenza, le brattee rivestono l'esterno dei capolini.

Bulbo - Organo sotterraneo contenente sostanze di riserva.

Caduco - Si dice di parti di pianta, calice, corolla o foglie che generalmente, dopo avere assolto il loro compito, cadono, ed è il contrario di persistente. La corolla è sempre caduca, il calice è quasi sempre persistente.

Calice - La parte più esterna dell'involucro fioraie formata da foglie trasformate chiamati sepali, per cui il calice può essere "dialisepalo" se tutte le parti sono libere, o "gamosepalo" se sono attaccate tra di loro.

Camefita - Piante perenni le cui gemme svernanti sono situate ad altezze inferiori a 25 cm. dal suolo, cioè cespugli, piccoli arbusti, ecc.

Capolino - Infiorescenza con fiori molto addensati inseriti in un rigonfiamento del fusto detto ricettacolo, come avviene in tutte le Compositae che hanno fiori a capolino come i carciofi, le margherite ecc.

Capsula - Frutto secco deiscente, che solitamente contiene molti semi.

Carena - Petalo del fiore delle Leguminose forgiato a forma di chiglia di nave.

Carenato - Cioè forgiato a forma di chiglia.

Carminativo - Che ha la proprietà di espellere i gas intestinali.

Carpoforo - Piccolo sostegno che sorregge l'ovario in certi fiori.

Cauline - Di foglie o di brattee attaccate al fusto.

Ciazio - Infiorescenza caratteristica delle Euphorbiaceae, formata da un fiore femminile centrale e numerosi fiori maschili periferici ridotti ad un solo stame: l'aspetto generale simula dunque quello di un fiore singolo.

Cicatrizzante - la capacità di una sostanza che favorisce la formazione di cicatrici.

Cladodi - Rami trasformati, i quali, assumono la proprietà di assolvere alla funzione clorofilliana.

Cleistogamia - Di fiori che restano chiusi e perciò si autofecondano,

Colagogo - Sostanza che contrae la vescichetta biliare e permette così il passaggio della bile dal canale coledoco all'intestino.

Conduplicato - Dicesi di una foglia, quando prima della sua fuoriuscita è piegata in due per tutta la sua lunghezza.

Corimbo - Tipo di infiorescenza nella quale i fiori sono inseriti con i loro peduncoli, a diverse altezze sul fusto, terminano tutti alla stessa altezza.

Corolla - Involucro interno del fiore fatto dai petali che possono essere di varia forma e più o meno colorati.

Culmo - Fusto aereo cavo e nodoso delle graminacee.

Deciduo - Si dice di organo che cade come le foglie in autunno (=caduco).

Decombente - Che non può sostenersi e quindi cade all'infuori.

Decorrente - Si dice di foglia che prolunga il proprio peduncolo a forma di ala sul fusto o sul ramo.

Deiscente - Si dice di frutto che seccandosi alla maturità si apre spontaneamente per permettere la fuoriuscita dei semi.

Dicotomia - Divisione in due parti di organi come rami, fusti o infiorescenze.

Digitati - Di elementi disposti come le dita in una mano.

Dioica - Di pianta che porta gli elementi maschili (stami), e gli elementi femminili (carpelli) su individui diversi.

Distico - Di foglie o infiorescenze disposte ai due lati di un asse principale in maniera regolare.

Diuretico - Dicesi di sostanza capace di aumentare l'escrezione urinaria.

Elofita - Dicesi di piante il cui ambiente di vita è una palude.

Embriciato - Dicesi di brattee o foglie disposte le une ricoprenti le altre come le tegole sui tetti.

Emetiche - Sostanze che provocano il vomito, il che permette di liberare lo stomaco in certi casi di avvelenamento.

Emicriptofita - Pianta perenne, i cui organi vegetativi, durante la cattiva stagione rimangono a livello del terreno protetti da: guaine fogliari, squame, foglie morte della stessa pianta cadute al suolo e dallo stesso terreno.
Emmenagogo - Sostanza che favorisce nelle donne la comparsa di mestruazioni.

Emolliente - Che ha la proprietà di ammorbidire corpi solidi normalmente duri.

Endemico - Si dice di specie, il cui areale di distribuzione, risulta ristretto e può essere puntiforme se la zona é molto piccola o riferito ad una intera regione se l'areale é più vasto.

Epichilo - Parte distale del labello di alcuni generi di Orchidaceae (Serapias, Cephalanthera, Epipactis).

Fanerofita - Piante perenni le cui gemme, durante l'inverno sono poste dai cm. 25 fino ad altezze notevoli, quindi alberi ed arbusti. Per tale motivo sono sottoposte a tutte le avversità atmosferiche (neve, vento, grandine, brina, ecc.).

Fascicolato - Si dice di molti fusti che si dipartono dal medesimo ceppo a formare appunto un fascio.

Flabellato - Cioè a forma di ventaglio `flabello'.

Follicolo - Frutto secco deiscente che si apre lungo una linea di sutura.

Fruticoso - Che ha forma cespugliosa, ma che non supera il metro d'altezza.

Galattofugo - Capace di eliminare o ridurre la secrezione lattea.

Galbulo - Falso frutto tipico di alcune conifere, formato da squame legnose o carnose e strettamente aderenti tra di loro che si aprono a maturità per fare uscire i semi (come in Cupressus, Thuja etc.).

Geocarpia - Fenomeno per cui alcune piante maturano i frutti sotto terra, tipico esempio sono le Arachidi.

Geofita - Piante perenni fornite di organi sotterranei (bulbi, tuberi, rizomi) dove vengono immagazzinate le sostanze di riserva che garantisce loro la sopravvivenza durante la stagione avversa.

Ginoforo - Breve internodio posto al di sotto dell'ovario nel gineceo.

Ginostemio - Organo complesso che risulta dalla unione del gineceo con gli stami, e che sovente sovrasta dall'alto il labello.

Glabro - Cioè che risulta privo di peluria.

Glauco - Si riferisce al colore che è misto tra verde e azzurro.

Habitat - Termine che indica un'area o un tipo di ambiente nel quale vive una data specie animale o vegetale.

Idrofita - dicesi di piante che conducono vita acquatica o che vivono lungo i corsi d'acqua o sulle sponde di laghi o paludi, con adattamento anatomico e fisiologico che consente loro di sopravvivere in questi ambienti.

Indusio - Sottile membrana che ricopre le spore delle felci.

Ipnotico - Capace di favorire o provocare il sonno.

Ipochilo - Parte basale del labello di alcuni generi di orchidee (Serapias, Cephalanthera, Epipactis).

Labello - Il tepalo più grande nelle Orchidacee, a volte, pendulo o colorato e più o meno lobato o intero.

Laciniato - Margine fogliare frastagliato o diviso in molti elementi più o meno sottili simili a frange.

Lassativo - Che ha la proprietà di favorire la evacuazione delle feci.

Latice - Liquido lattiginoso bianco o colorato, secreto dai canali laticiferi di alcune piante, talora emesso dalle lacerazioni, ed è caratteristica peculiare delle Euphorbiaceae.

Legume - Frutto delle leguminose ad una sola loggia che a maturità si apre in due valve recante ugnuna dei semi, viene detto anche baccello.

Ligula - Piccola membrana a forma di lingua situata alla congiunzione tra la lamina e la guaina nelle foglie delle Graminaceae, o la parte allungata dei fiori esterni del capolino di alcune Compositae.

Magenta - Tonalità di colore rosso combinato col viola, usato nella stampa di foto in quadricromia.

Mallo - La parte interna edule contenuta nel guscio di noce, il frutto della Juglans regia.

Mesofite - Piante che crescono in ambienti né troppo umidi, né troppo aridi.

Monocasio - Si dice di un'infiorescenza unipara, cioè con i fiori tutti da un lato e senza ramificazioni laterali.
Monoico - quando nello stesso individuo troviamo fiori dei due sessi.

Monospermo - Frutto con un solo seme.

Mucrone - Apice appuntito di una brattea o di un sepalo o di una foglia, ma non tanto da avere consistenza spinosa.

Nanofaneròfita - Secondo la denominazione del Raunkiaer tale termine indica cespugli legnosi le cui gemme distano dal terreno tra i 25 cm. e i 2 m.

Oblanceolata - Si riferisce a foglia, la cui lunghezza supera sempre il doppio della larghezza e la metà apicale é più largha della basale.

Obovato - Si dice di organo, sopratutto foglia di forma ovata che ha la parte apicale più larga della basale.

Ocrea - Guaina che avvolge completamente il fusto, e che è situata alla base del picciolo fogliare di alcune piante (Poligonaceae).

Ombrella - Infiorescenza i cui peduncoli partono dal medesimo punto di attacco e raggiungono la stessa altezza, possono essere semplici o composte.

Ovario - Organo femminile del fiore formato da uno o più carpelli, che può essere in posizione supera o ipogino se é posto immediatamente dentro il fiore, o in posizione infera se è posto sotto la corolla; può contenere uno o più ovuli.Awenuta la fecondazione, l'ovario, evolve in frutto secco o carnoso, l'ovulo invece evolve in seme.

Ovato - Organo fogliare o sotterraneo che ha generalmente forma di uovo, cioè che la lunghezza non supera mai il doppio della larghezza.

Pappo - Ciuffo di peli o di setole, più o meno ramificati o a loro volta pelosi, situati all'apice dei frutti di alcune specie, in particolare delle Compositae.Grazie al pappo, il vento trasporta facilmente il seme lontano dalla sua origine, facilitandone la disseminazione.

Peltata - Si dice di foglia a lamina ampia il cui picciolo è inserito quasi al centro della foglia.

Pennate - Foglie composte da tante foglioline, a loro volta attaccate ad un asse comune (rachide) come la barbe di una penna; e possono essere paripennate se ad ogni fogliolina di destra ne corrisponde una a sinistra, o imparipennate se oltre le coppie laterali, ce ne una terminale all'apice del rachide.

Perianzio - dal greco nepu "intorno" e avOos "fiore" cioè l'insieme dei verticilli fiorali che avvolgono gli organi riproduttori, di solito calice e corolla.

Perigonio - Un involucro fioraie dove non c'è distinzione fra sepali e petali, cioè gli elementi sono uguali fra loro (tepali) ad es.: Fam. Liliaceae.

Pruina - Sottile strato ceroso, su foglie o frutti, prodotto dalla stessa pianta che funge da protezione in quanto impermeabile.

Pubescente - Dicesi di fusto o foglia o di entrambi che risultano rivestiti di peluria più o meno densa.

Racemo - Infiorescenza molto diffusa, costituita da un asse principale semplice, dove si attaccano i fiori peduncolati, spesso alterni o intervallati.

Revoluto - Si dice di margine fogliare spesso accartocciato su se stesso in basso o in alto.

Riflesso - Dicesi di un organo vegetale piegato verso la base del fusto che lo sostiene, con il quale forma un angolo ottuso.

Risolventi - Che produce la risoluzione degli ingorghi e delle infiammazioni, facendo tornare i tessuti allo stato normale.

Rizoma - Fusto sotterraneo a decorso più o meno orizzontale con funzione di organo di riserva e la capacità di emettere radici e fusti avventizi come succede in alcune Graminacee perenni.

Rosulata - Che porta alla base una serie di foglie disposte a rosetta.

Rubefacente - Produce irritazione e rossore alla pelle.

Samara - Frutto secco tipo (achenio) che si prolunga in un'ala membranosa.

Scanalato - Riferito a organi che presentano costolature longitudinali separate da solchi.

Scapo - Asse fioraie spesso privo di foglie. Sciafila - Pianta che predilige i luoghi ombrosi.

Sciafila - Pianta che predilige i luoghi ombrosi.

Siconio - Falso frutto carnoso trasformato in ricettacolo piriforme portante nella parte interna, dei piccolissimi fiori e comunicante con l'esterno tramite una stretta apertura.

Sincarpo - (Sincarpico) Riferito a un pistillo o a un ovario che siano stati costituiti dalla fusione di più carpelli.

Soporifera - Capace di provocare sonnolenza profonda.

Sori - Grappoli di sporangi (sacchetti di spore) situati sulla pagina inferiore delle felci e protetti o meno da una membrana detta indusio.

Sorosio - Tipo di infruttescenza derivante dall'insieme di tante piccole pseudodrupe.(Dal greco sórós, ammasso).

Sortumoso - Si dice di un terreno compatto, poco coltivabile ed eccessivamente umido per il ristagno dell'acqua.

Spadice - Infiorescenza particolare, formata da una spiga densa avvolta da una brattea (spata).

Spata - Grande brattea fogliosa che avvolge la spiga di alcune Gaminaceae o Araceae.

Spiga - Infiorescenza formata da tanti fiori, privi di peduncolo, inseriti su un asse centrale (rachide).

Stilopodio - Rigonfiamento basale dello stilo per sorreggere lo stesso.

Subulato - Parte di vegetale sottile come una subula (lesina).

Sudorifero - Che favorisce la fuoriuscita del sudore.

Tepalo - Elemento interno o esterno del perigonio.

Terofita - Pianta erbacea che supera la stagione avversa allo stato di seme, cioè che completa il suo ciclo dalla nascita, alla fioritura, fruttificazione e caduta dei seme al suolo, in un anno o anche meno.

Tetradinami - Si dice dei sei stami, quattro a filamento lungo e due a filamento più breve, che formano l'androceo delle crocifere.

Tomento - Peluria fine e fitta, che dà al vegetale l'aspetto di velluto.

Tonico - Capacità di dare o ridare tono ai muscoli o ricostituire le forze ad un organismo.

Tubero - Trasformazione di un fusto che assume aspetto globoso e funzione di organo di riserva.

Valve - Parti di un frutto secco deiscente o di una antera che aprendosi, libera il seme o il polline.

Zigomorfo - Si dice un fiore a struttura irregolare, cioè con simmetria bilaterale e non raggiata, considerata evolutiva.

Zoocora - Si dice della disseminazione nell'ambiente per il tramite di animali.

Verticilli - Insieme di fiori o foglie inseriti allo stesso livello, attorno al fusto.

Vulnerario - Sostanza atta a cicatrizzare piaghe e ferite.

Xerofita - Pianta capace di vivere in ambienti particolarmente aridi o fisiologicamente secchi.


 


 

         

Copyright © Azienda Regionale Foreste Demaniali
Autorizzazione concessa a I Sapori di Sicilia per diffusione internet .Tutti i diritti riservati
Vietata la riproduzione di foto, testi, disegni, anche parziale senza specifica autorizzazione dell'Azienda Regionale Foreste Demaniali o dell'autore dei testi

HOMEPAGE

© I Sapori di Sicilia 2008 2011 La flora siciliana