INDICE
Presentazione

Prefazione
Introduzione
Un pò di notizie
Accorgimenti conservativi
Chiave dicotomica
Schede Orchidee
Glossario
Bibliografia
Indice dei nomi


Ringraziamenti


Carmelo Federico

 
 
 


Glossario


Acido - Qualità di un substrato che risulta povero di sostanze alcaline con pH < 7.
Alcalino - Qualità di un terreno ricco di Calcio e con il pH > 7.
Antera - Porzione terminale rigonfia dello stame contenente i granuli di polline.
Antesi - Il momento della fioritura di un fiore, quando il boccio fioraie si apre.
Autogamia - Quando la fecondazione di un fiore avviene con il proprio polline.
Calcareo - Terreno ricco di Carbonato di Calcio, cioè con pH > 7.
Cassula - Frutto secco deiscente, che soli tamente contiene molti semi.
Caudicola - Peduncolo che fa da supporto al Pollinio
Cleistogamia - Speciale fecondazione Autogama, perché il fiore rimane chiuso.
Digitato - Organo che risulta diviso come le dita di una mano come i tuberi di Dactylorhiza.
Endemico - Si dice di specie, il cui areale di distribuzione, risulta ristretto e può essere puntiforme se la zona é molto piccola o riferito ad un'intera regione se l'areale é più vasto.
Entomogamia - Fecondazione dei fiori per tramite gli insetti (pronubi).
Epichilo - Parte distale del labello di alcuni generi di Orchidaceae (Serapias, Cephalanthera, Epipactis).
Gariga - Formazione vegetale aperta, tipica delle zone a clima mediterraneo, formata da arbusti o cespugli bassi che crescono indifferentemente su substrati alcalini o acidi.
Geofita - Piante perenni fornite di organi sotterranei (bulbi, tuberi, rizomi) dove vengono immagazzinate le sostanze di riserva che garantisce loro la sopravvivenza durante la stagione avversa.
Gimnostenio - Organo complesso che risulta dalla unione del gineceo con gli stami, e che sovente sovrasta dall'alto il labello.
Glauco - Si riferisce al colore che è misto tra verde e azzurro.
Habitat - Termine che indica un'area o un
tipo di ambiente nel quale vive una data specie animale o vegetale.
Ipochilo - Parte basale del labello di alcuni generi di orchidee (Serapias, Cephalanthera, Epipactis).
Labello - Il tepalo più grande nelle Orchidaceae, a volte, pendulo o colorato e più o meno lobato o intero.
Nettario - Organo ghiandoloso che secerne un liquido zuccherino, il nettare.
Petaloide - Che ha l'aspetto e la struttura di un petalo.
Pollinio - Massa agglutinata di polline che può essere trasportata in blocco dagli insetti.
Revoluto - Si dice di margine fogliare o di elemento della corolla, spesso accartocciato su se stesso in basso o in alto.
Rizotuberi - Organi sotterranei con funzione di deposito per sostanze di riserva che sono simili a rizomi.
Rosetta - Disposizione delle foglie basali a cerchio, comunemente alla base del fusto.
Sortumoso - Si dice di un terreno compatto, poco coltivabile e molto umido per il ristagno dell'acqua.
Substrato - Parte immediatamente sotto la superficie del suolo dove crescono le piante.
Tepali - Parte della corolla (perigonio) quanto non sono distinti in sepali all'esterno e petali all'interno.
Tetraploidia - Corredo cromosomico doppio, formato cioè da 2nx2.
Trilobato - Si dice di organo fogliare o fioraie diviso in tre lobi per mezzo di due insenature.
Tubero - Trasformazione di un fusto sotterraneo che assume aspetto globoso e funzione di organo di riserva.
Xerico - Ambiente particolarmente arido e secco dove la vita è possibile solo per adattamento.
Zigomorfo - Si dice un fiore a struttura irregolare, cioè con simmetria bilaterale e non raggiata, considerata evolutiva.
 

 

 
 

Copyright © Azienda Regionale Foreste Demaniali & Carmelo Federico
Autorizzazione concessa a I Sapori di Sicilia per diffusione internet .Tutti i diritti riservati
Vietata la riproduzione di foto, testi, disegni, anche parziale senza specifica autorizzazione dell'Azienda Regionale Foreste Demaniali o dell'autore dei testi

HOMEPAGE
 

© I Sapori di Sicilia  2009 La flora siciliana   -Orchidee Gioielli dei prati guida alle specie spontanee in  Sicilia