INDICE
Introduzione
Complesso boschivo buccherese
Bosco Pisano e Bosco Frassino
Bosco Contessa e Bosco di S. Maria
Le Antenne di Monte Lauro
Le Carbonaie
Ecosistema bosco
I fattori del bosco
Fattori abiotici
Roccia
Clima
Temperatura

Fattori Biotici (flora e fauna)
Olivastro

Processionaria
Castagno
Raganella
Rospo comune
Discoglosso dipinto
Cerro
Lepre italica
Corbezzolo
Istrice
Leccio
Martora
Lichene
Donnola
Riccio
Olivo
Pino d'Aleppo
Lattario delizioso
Pino domestico
Volpe
Coniglio selvatico
Roverella
Ghiandaia
Ghiro
Allocco
Sughera
Zelkova siciliana
Robinia
Eucalipto

I FATTORI DEL BOSCO

FATTORI BIOTICI (fauna e flora)

PINO DOMESTICO O PINO DEI PINOLI
Pinus pinea, Pinu mansu
Famiglia Pinaceae
Diffuso dalla Spagna alla Turchia, il pino domestico č una conifera costiera tipicamente mediterranea, alta fino a 30 metri. In etą adulta la chioma ha una inconfondibile forma ad ombrello. Le foglie aghiformi sono appaiate a due a due da una piccola guaina. Dalle infiorescenze femminili, nell'arco di tre anni, si formano pigne ricche di semi, i pinoli, usati in pasticceria e in gastronomia. Il legno, seppure non eccezionale, viene utilizzato per vari scopi. "Il suo profumo - diceva Wolfgang Goethe - rinvigorisce in me la gioia di vivere". La "selva oscura" della `Divina commedia' di Dante fu probabilmente ispirata dalle pinete di Ravenna. La resina in antichitą era molto utilizzata per la lavorazione del legno nelle navi e per l'estrazione di unguenti ed oli essenziali di uso terapeutico. All'ingresso di chiese, palazzi, masserie e ville patrizie le pigne in terracotta o in ceramica sono simbolo di potenza vitale, feconditą, buon auspicio.

Copyright © Comune di Buccheri - Natura Sicula Onlus Art Advertising
Per gentile concessione Tutti i diritti riservati
Vietata la riproduzione anche parziale, con qualsiasi mezzo di acquisizione dei dati

HOMEPAGE

© 2002/2013 I Sapori di Sicilia